Quali sono le erbe e spezie da privilegiare per affrontare con energia e in salute questo particolare periodo dell’anno.

Dando seguito a quanto riportato nell’articolo precedente, torniamo ad occuparci di come difenderci dai malanni invernali andando a rafforzare il nostro sistema immunitario. 

Quando raffreddore ed influenza ci affliggono è buona cosa (oltre ovviamente a quanto ci consiglia la medicina tradizionale nei casi più gravi) ricorrere alla natura ed ai doni che la stessa ci fa preparando (o acquistando) tisane con proprietà decongestionanti, antisettiche ed anti infiammatorie. Vediamo allora quali sono le erbe e spezie da privilegiare per affrontare con energia e in salute questo particolare periodo dell’anno.

LO ZENZERO, LA REGINA DELL’INVERNO

Partiamo dallo zenzero. E’ sicuramente la spezia regina di questa stagione. Aiuta a scaldare il corpo dal freddo dell’autunno e a stimolare il metabolismo. Quella allo zenzero è così una tisana rigenerante che sostiene le difese immunitarie con un’azione antibatterica e antinfiammatoria. La tisana allo zenzero è anche un buon rimedio per tosse e mal di gola.

L’INSOSPETTABILE CITRONELLA

Un'altra pianta che può venire in nostro soccorso è la citronella che molti conoscono come repellente per le zanzare, eppure, con le sue foglie possono essere preparate delle preziose tisane, utili soprattutto per favorire la digestione. Da sola o con l’aggiunta di limone, la citronella ha proprietà  antibatteriche, anti spasmodiche, stimolanti, rivitalizzanti ed è utile anche per combattere le infezioni respiratorie.

LA FAMOSA ECHINACEA

C’è poi la famosa echinacea con la sua funzione immunostimolante, protettiva e antinfiammatoria. Combatte le infezioni sia a livello respiratorio che urinario, come la cistite. E’ uno scudo contro raffreddore e febbre, e contribuisce a prevenire anche disturbi sempre legati alle infezioni come herpes e bronchiti. Essa è usata anche nelle creme utilizzate contro cicatrici, afte, ulcere e dermatiti.

LA ROSA CANINA ED IL SUO TESORO DI VITAMINA C

La Rosa canina ha invece frutti ricchissimi di vitamina C che è presente in quantità fino a 50-100 volte superiore rispetto alle arance e limoni, e per questo in grado di contribuire al rafforzamento delle difese naturali dell'organismo (100 grammi di bacche contengono la stessa quantità di vitamina C di 1 chilo degli agrumi tradizionali). Sono inoltre presente anche altre vitamine (A, B1, B2, E, PP) che contribuiscono al rafforzamento generale sull'organismo e - in particolare - sul sistema immunitario.

L’ORIENTALE CURCUMA

Non dimentichiamo poi la Curcuma domestica con le sue proprietà immunostimolanti e antiossidanti. E’ un valido alleato anche in caso di lentezza digestiva e pesantezza dopo i pasti. Studi scientifici hanno evidenziato che la curcumina aumenterebbe i livelli di una proteina che regola la risposta immunitaria innata. Si tratta della proteina CAMP (peptide antimicrobico catelicidina), fondamentale per proteggere l’organismo dall’attacco di virus, funghi e batteri, famosa anche per la sua azione anti-tubercolotica e di controllo della sepsi. L’azione di questa particolare proteina viene rafforzata dal consumo di vitamina D, ma – secondo questo studio – anche dalla curcumina, che alza i livelli della CAMP e consente un aumento dell’azione antinfiammatoria e antiossidante.

L’EQUISETO O CODA CAVALLINA

Infine ricordiamo l’Equiseto, una pianta comune nelle nostre paludi e nelle zone umide, nota anche come "coda cavallina". Questo vegetale è noto soprattutto per le sue proprietà antinfiammatorie, antibatteriche, antimicrobiche e antiossidanti. Svolge inoltre un’attività diuretica e astringente. Nel corso del tempo è stato utilizzato per il trattamento di numerosi disturbi, comprese gengiviti, infiammazioni delle mucose della bocca, tonsillite, acne, herpes labiale, infiammazione della pelle e problemi reumatici.

È considerato particolarmente utile per la cura dei disturbi che interessano l’apparato urinario, che possono comprendere problemi alla vescica e formazione di calcoli renali. Può essere utile anche in caso di ossa fragili, fratture, sanguinamento dal naso, emorroidi e crampi muscolari. Inoltre, l’equiseto contribuisce a rafforzare il sistema immunitario. Può aiutare a fortificare i capelli e a prevenirne la caduta. È utile anche in caso di unghie fragili per via delle sue proprietà rimineralizzanti.

Fatemi sapere se questi consigli vi hanno aiutato a ritrovare energia e benessere, buona tisana a tutti.

Photo by Olenka Sergienko from Pexels

Sibilla Vecchiarino Mannarelli Yoga, Meditazione, Mudra, Pranayama, Ayurveda

Acquista BIO online

Biologico italiano, nostra produzione, spedizione gratuita da 49€.

Scopri i prodotti

Il nostro magazine

Ogni lettore può cambiare e migliorare il mondo dell'agroalimentare.

Leggi i nostri articoli

La nostra filiera

Coltivazioni e trasformazioni, dichiarate in etichetta.

Scopri di più

Condividi
v2.0