TARALLI AL FINOCCHIETTO SELVATICO

Un aperitivo che mette d’accordo tutti

Un aperitivo che mette d’accordo tutti

  • Difficoltà bassa
  • Preparazione 20 minuti
  • Cottura 20 minuti
  • Dosi per Due teglie da forno
  • Adatto a Vegetariani

L’aperitivo ormai è diventato un rituale irrinunciabile per la maggior parte delle persone e a volte è bello organizzarlo anche in casa con qualche amico. E’ un modo informale per ricevere persone amiche, meno impegnativo dell’organizzare una cena, più divertente di una semplice merenda. 

Per organizzarlo bastano pochi accorgimenti e pensare a ciò che vogliamo offrire ai nostri ospiti. Questi taralli sono semplici, ma incontrano sempre i gusti di tutti, anche perché con un solo impasto possiamo sbizzarrirci a crearne di tanti gusti: dal finocchietto selvatico, come quello che vi propongo io, al parmigiano, ai semi di sesamo, al peperoncino per i palati più hot, alle olive per chi ama gusti più decisi. Possiamo accompagnarli con del formaggio, degli affettati o delle mostarde.


Ingredienti


  • 260 g di farina di grano tenero Gentil Rosso
  • 100 gr di acqua tiepida
  • 50 gr di olio evo
  • 1 cucchiaio di malto d’orzo
  • 2 cucchiai di parmigiano grattugiato
  • 2 cucchiai di semi di finocchietto selvatico
  • 12 gr di lievito di birra
  • 10 gr di sale

PROCEDIMENTO

In una ciotolina versate l’acqua tiepida e aggiungete un cucchiaio di malto d’orzo e fateci sciogliere il lievito di birra (foto 1). A parte, in una ciotola capiente, versate la farina, l’olio, il parmigiano, il sale e i semi di finocchietto e iniziate a lavorare l’impasto (foto 2).

Versate successivamente nella ciotola con la farina il liquido contenente il lievito.

Trasferite il vostro impasto su una spianatoia e lavoratelo per circa 10 minuti (foto 3). Lasciate riposare l’impasto ricoperto da un canovaccio pulito.

  • versa l'acqua tiepida
    1
  • aggiungete la farina
    2
  • preparare impasto
    3

Dopo che il vostro impasto avrà raddoppiato di volume iniziate a dare la forma ai vostri taralli. Prelevate un po’ di impasto e formate dei cordoncini lunghi circa 10 cm più sottili alle estremità e richiudeteli come a formare un cerchio (foto 4-5). Fate attenzione a non lasciare poco spazio al loro interno perché lieviteranno ancora. Una volta finito tutto l’impasto lasciate lievitare nuovamente i vostri taralli per altri 20 minuti (foto 6).

  • preparate il tarallo
    4
  • taralli
    5
  • fate lievitare
    6

Nel frattempo riscaldate il forno a 200 gradi e una volta che i taralli saranno lievitati cuoceteli per circa 20 minuti, devono essere appena dorati in superficie.

Per qualsiasi altra domanda o chiarimento potete contattarmi sul mio profilo Instagram penninonsolodolci.

Michela Ioli Bakery che passione, solo dolci, sani e gustosi!

Acquista BIO online

Biologico italiano, nostra produzione, spedizione gratuita da 49€.

Scopri i prodotti

Il nostro magazine

Ogni lettore può cambiare e migliorare il mondo dell'agroalimentare.

Leggi i nostri articoli

La nostra filiera

Coltivazioni e trasformazioni, dichiarate in etichetta.

Scopri di più

Condividi
v2.0