Focaccia fatta in casa di Senatore Cappelli

Come preparare facilmente una buonissima focaccia con la semola di grano duro.

Come preparare facilmente una buonissima focaccia con la semola di grano duro.

  • Difficoltà Facile
  • Dosi per 4 persone
  • Adatto a Vegani

A chi non piace la focaccia! Se poi la facciamo in casa è certamente molto più buona e se per di più la facciamo con delle farine di qualità, ricche di proprietà nutritive e magari di grani antichi, avrà un sapore ed un profumo ancora più intenso.

Variare i cereali è importante per una corretta alimentazione e non solo quando mangiamo classicamente “il primo” (pasta, riso o cereali in chicco) ma anche consumando pane e focacce. Purtroppo in panetteria la maggior parte del pane e focaccia sono fatti con grano tenero e ahimè con farina raffinata, quindi ogni tanto regaliamoci una bella focaccia fatta in casa e sarà contento non solo al nostro palato ma tutto il nostro corpo.

Qui di seguito due ricette entrambe semplici, una un po’ più rapida, l’altra con i tempi di lievitazione del lievito madre un po’ allungati: in entrambi i casi in risultato è ottimo (ma la versione con pasta madre grazie alla lievitazione darà un prodotto più digeribile). Come farina ho deciso di usare la semola Senatore Cappelli, un pregiato grano duro antico non modificato geneticamente che ha caratteristiche nutrizionali ed organolettiche davvero speciali.

Ingredienti

Versione con pasta madre

Versione con lievito di birra

Preparazione

  • In una terrina stemperare il lievito (birra o madre) con un po’ di acqua. La temperatura deve essere intorno ai 25-26°C. 
  • Quindi aggiungere la farina e il sale e impastare per circa 10 min. Se avete una planetaria potete usarla. L’impasto sarà molto morbido, lavoratelo con forza, quindi rovesciatelo su una spianatoia e lasciatelo riposare coperto per circa 15-20 min. (in questo tempo la farina inizia spontaneamente a creare la maglia glutinica che la renderà più elastica e facile da impastare quanto inizierete a lavorarla.).
  • Trascorso il tempo impastare dolcemente e creare con le mani una palla, trasferire l’impasto in una terrina con il fondo infarinato, coprire con un panno leggermente umido (la superficie della pasta non si deve seccare). Lasciare lievitare nel caso del lievito di birra circa 1 ora mentre nel caso del lievito madre 10 ore. In questo tempo il volume sarà più che raddoppiato.
  • Trascorso il tempo, oliare il fondo di una teglia e stendere delicatamente la pasta lievitata quindi lasciare riposare per un’altra ora (un’ora e mezza con il levito madre) in posto coperto e riparato.
  • Venti minuti prima dello scadere del tempo riscaldare il forno a 200°C.
  • Condire la focaccia come si preferisce, con pomodorini e erbe provenzali, con rosmarino, con olive, con salamoia acqua/olio (1:1), ecc… se necessario fare ancora un giro d’olio e cuocere in forno statico a 200°C per 20min. Verificare la cottura e se necessario proseguire per altri 5-10 min. 
  • Aspettare che si raffreddi un pochino per riuscire a tagliarla meglio e gustare la focaccia ancora tiepida e croccante… una cannonata!

L'idea in più

Anche con il levito di birra potete ottenere un prodotto ad alta digeribilità semplicemente diminuendo la quantità di lievito di birra e lasciando lievitare più a lungo o utilizzando una biga… ma di questo ne parleremo in un altro articolo.
In generale per una focaccia soffice e ben lievitata vi consiglio di non usare più del 40-50% di farina integrale, infatti anche se nutrizionalmente migliore rende gli impasti più pesanti. La quantità suggerita è un buon compromesso!

Maura Bozzali Credo nel potere curativo del cibo.

Acquista online

Prodotti biologici di alta qualità, per un'alimentazione sana e buona.

Scopri il catalogo

Resta aggiornato

Una volta a settimana, gli articoli più letti e le migliori promozioni.

Iscriviti alla newsletter

La nostra filiera

La Filiera AmoreTerra è l'elemento che ci rende diversi dagli altri.

Scopri perché

Condividi