Pesto di cavolo nero e nocciole, sorprendente

Una ricetta insolita per cucinare le linguine di Senatore Cappelli con cavolo nero e nocciole tostate.

Una ricetta insolita per cucinare le linguine di Senatore Cappelli con cavolo nero e nocciole tostate.

  • Difficoltà Semplice
  • Preparazione 5 minuti
  • Cottura 15 minuti
  • Dosi per 2 porzioni
  • Adatto a Vegani

Un piatto di pasta è sempre un’idea salva tempo per risolvere velocemente il pranzo o la cena e fare contenti tutti. Ma spesso non sappiamo come condirla! In realtà se ci affidiamo agli ingredienti di stagione le possibilità sono tantissime.

In inverno ad esempio abbiamo a disposizione una varietà enorme di cavoli, di ogni tipo e colore, una meraviglia per gli occhi. Questi ortaggi della famiglia delle crucifere o brassicacee sono ricchissimi di sali minerali (tra cui il ferro), vitamine (in particolare C e acido folico), antiossidanti, fibre e clorofilla. Insomma sono dei preziosissimi alleati sia per aiutarci a mantenerci forti ed equilibrati durante la stagione fredda, sia perché cuociono in fretta.

Il protagonista di oggi è il cavolo nero, che adoro sia nelle zuppe che come contorno, ma che si presta bene per fare sughi e condimenti golosi, sani e leggeri. Io l’ho abbinato alle nocciole tostate, che donano una nota dolce e contribuiscono ad arricchire la salsa con i loro “grassi buoni”. In realtà la ricetta la potete modificare a vostro piacere con altri tipi di verdura, ad esempio broccolo o verza, o sostituire le nocciole con mandole o semi di zucca. Insomma come sempre le ricette sono uno spunto da cui partire per lasciare andare la vostra creatività... e venire incontro a ciò che avete nel frigo!

Come pasta, infine, ho scelto una classica linguina ma di grano duro antico Senatore Cappelli: questo grano è eccezionale per la pasta perché la rende davvero unica e digeribile.

Ma vediamo cosa ci serve.

Ingredienti

Preparazione

  • Mettere sul fuoco una pentola d’acqua, quando bolle salare e gettare la pasta. Cuocere per il tempo indicato sulla confezione.
  • Nel frattempo mondiamo il porro e il cavolo nero, privandolo della costa centrale. Tagliamo le verdure a striscioline sottili (1).
  • In una padella scaldiamo l’olio, aggiungiamo il porro con un pizzico di sale e saltiamo a fuoco vivace per 1-2 minuti. Uniamo il  cavolo nero con un pizzico di sale, saltiamo un paio di minuti, quindi abbassiamo la fiamma e copriamo. Lasciamo stufare le verdure nel loro liquido per circa 10-15 minuti, se necessario aggiungere un po’ di acqua (2)
  • Pesto di Cavolo nero e Nocciole - preparazione delle verdure
    1
  • Pesto di Cavolo nero e Nocciole - cottura delle verdure
    2
  • Trasferire le verdure nel bicchiere del frullatore, aggiungere le nocciole, un po’ di acqua di cottura della pasta (3) e frullare fino ad ottenere una crema vellutata e morbida, non troppo densa (4). Non occorre altro olio perché ci sono le nocciole!
  • In una piccola padella tostare i semi e in ultimo sfumare con un pochino di tamari. Spegnere il fuoco e lasciare asciugare nella padella. 
  • Scolare la pasta e condire con il pesto, guarnire con il semi tostati al tamari e qualche nocciola tritata per dare croccantezza al piatto (5). Servire e gustare caldo! Bon Appetit!
  • Pesto di Cavolo nero e Nocciole - frullatore (prima)
    3
  • Pesto di Cavolo nero e Nocciole - frullatore (dopo)
    4
  • Pesto di Cavolo nero e Nocciole - impiattamento
    5

L'idea in più

  • Se volete fare una presentazione più elegante potete usare un coppapasta o un mestolo per dare forma alle linguine e disporre il pesto ala base del piatto e sopra la pasta.
  • Per una versione più frizzante potete aggiungere un pizzico di zenzero fresco al pesto di cavolo nero e nocciole.

Maura Bozzali Credo nel potere curativo del cibo.

Acquista online

Prodotti biologici di alta qualità dai migliori territori d'Italia, con spedizione gratuita da 39€.

Scopri il catalogo

NEWSLETTER NEWS/OFFERTE

Ogni lettore è una persona che sa delle cose in più e che può cambiare il mondo dell'agroalimentare.

Iscriviti alla newsletter

La nostra filiera

La Filiera Biologica AmoreTerra, coltivazioni e trasformazioni, trasparenti in etichetta.

Scopri perché

Condividi