Filiera della frutta secca

Nel paesaggio delle Murge, tra la Puglia e la Basilicata, gli alberi di mandorle e di pistacchi hanno trovato un terreno perfetto per la loro crescita. Le caratteristiche dei terreni, il clima caldo e secco e l’escursione termica danno vita a frutti gustosi e ricchi di proprietà benefiche.

Per raggiungere i terreni è necessario percorrere lunghe strade sterrate (particolarmente sconnessa quella che porta al pistacchieto nel cuore della Basilicata).

Il nostro mandorlo è una pianta robusta e rustica, non ha assolutamente bisogno di concimi o trattamenti fitosanitari, cresce su terreni poveri, poco profondi e aridi. E’ una risorsa preziosa e insostituibile per le zone del nostro meridione.
Le nostre mandorle portano il nome di un cittadino torittese: sono della varietà “Filippo Cea”, ha un alto contenuto in olio e acidi grassi polinsaturi. ed una bassissima acidità.

Ecco i piccoli frutti del pistacchio, dalla forma allungata e più o meno schiacciata, l’albero di pistacchio predilige climi particolarmente caldi ed asciutti, tipici del nostro meridione, la quantità prodotto è inferiore a paesi del Medio Oriente, Asia e California, la nostra qualità è però notevolmente superiore.